Archive for tag: credenti

Lontani dalle chiacchiere dei sacri palazzi, a “perdere tempo” in parrocchia

scritto da Laura Badaracchi il 23/10/2014 in Chiesa, Papa Francesco, Bergoglio, famiglia, credenti, Sinodo, cardinali, feriti, parrocchia, sacri palazzi, Luigi Accattoli, Vino nuovo, Vangelo, Evangelii nuntiandi, Paolo VI | lascia un commento

cardinali

Il Sinodo per la famiglia è stato raccontato da molti vaticanisti in modo romano-centrico, attento solo ai documenti e alle beghe tra i cardinali. Ma se ci si allontana verso le periferie, si scopre chi sta davvero vicino ai feriti dalla vita

Se si guarda il Sinodo per la famiglia da vicino, in modo romano-centrico, prevalgono le correnti, i documenti dibattuti, i voti e le percentuali, le facce perplesse o contrariate di alcuni cardinali e le solite beghe dei “sacri palazzi” tanto enfatizzate da alcuni giornalisti vaticanisti.

Una questione di sguardo e di prospettive. Perché se ci si allontana e si va davvero nelle periferie – quelle tanto citate ma anche tanto vissute da papa Francesco quando era arcivescovo di Buenos Aires –, si scoprono realtà concrete e tentativi pratici di Vangelo: far spazio ai separati in parrocchia, stare vicino ai ...

Leggi tutto

Quei movimenti ecclesiali molto ammanicati, ma allergici ai cani sciolti

scritto da Laura Badaracchi il 05/07/2014 in Chiesa, Comunità, Papa Francesco, Bergoglio, Francesco, disabile, papa, pontefice, parrocchie, credenti, laici, vocazione, clericalizzazione, movimenti ecclesiali, cani sciolti, Mesa, neonato, missione, madri, figli, sacrestie | lascia un commento

papa 1 sdp

(foto: Stefano Dal Pozzolo/Contrasto)

L’appartenenza ecclesiale dovrebbe essere anzitutto fede nel Vangelo annunciato e rivelato da Gesù Cristo nella sua incarnazione, passione, morte e risurrezione. Sì, ci sono i carismi, i doni dello Spirito. Che hanno suscitato movimenti e associazioni a cui aderiscono laici, religiosi e religiose, anche sacerdoti e vescovi. Ma il rischio della clericalizzazione è dietro l’angolo, mentre i credenti laici hanno una vocazione specifica ben importante e scolpita: quella di testimoniare la loro fede, con la vita, nel “mondo”. Cioè nelle situazioni in cui si trovano: a casa, al lavoro, per strada, anche sugli autobus affollati e sui treni senza aria condizionata. Oltre che in parrocchia, naturalmente.

Sembra invece che in qualche caso si diventi “visibili” – nei grandi numeri, nell’informazione mainstream e pure sui social network, per cifre di “mi piace” e retweet – per la dichiarata ...

Leggi tutto