Archive for tag: convento

Conventi per i profughi: non solo porte aperte, ma scuole di convivenza

scritto da Laura Badaracchi il 08/04/2016 in migranti, profughi, integrazione, accoglienza, convento, rifugiati, scuola, porte, convivenza, frati | lascia un commento

gualdo 3Sono belle notizie da divulgare: nel pomeriggio del 6 aprile sono arrivati al convento francescano della Santissima Annunziata di Gualdo Tadino, accompagnati dagli operatori e dalla direttrice della Caritas diocesana di Assisi suor Elisa Carta, i 12 profughi provenienti da Senegal, Ghana e Nigeria, musulmani e cattolici. Sono molto giovani, la loro età va dai 18 ai 35 anni; la maggior parte ha lasciato il proprio Paese alla ricerca di un futuro migliore in Nord Europa. In molti casi la loro permanenza in Italia costituirà solo una tappa che li ricongiungerà ai familiari ormai stabiliti in altri Paesi europei o li porterà a cercare un lavoro.

«La Caritas provvederà agli operatori stabiliti secondo le normative vigenti, a una formazione scolastica e in generale alla necessaria mediazione culturale e linguistica. I frati minori sono impegnati principalmente nella disponibilità della struttura di accoglienza, che comprende gran parte dell’area conventuale. Ma saranno presenti anche ...

Leggi tutto

Gli invidiosi che vorrebbero le suore solo chiuse in convento

scritto da Laura Badaracchi il 21/06/2014 in suor Cristina Scuccia, convento, religiose, preti, tv | lascia un commento

Chi l’ha detto che le suore devono restare chiuse in convento? Avanza o riemerge una cultura maschilista per cui i preti possono evangelizzare in discoteca, incidere dischi, andare in televisione, mentre le religiose dovrebbero attenersi alle “mansioni” tradizionali (di sacrestane, ecc.) in cui vuole confinarle l’immaginario collettivo, non solo cattolico? Domande che continuano ad affiorarmi dentro da quando ho assistito al linciaggio mediatico di suor Cristina Scuccia, vincitrice del talent “The Voice”. Invidie velenose da parte di “colleghi” cantanti già famosi o in erba, ma anche veementi accuse di protagonismo formulate da non credenti e credenti che la esortavano con parole volgari, offensive e spesso triviali a ritirarsi a vita “privata”. A cantare, al massimo, nel coro parrocchiale. O a insegnare musica all’asilo. Fatta sempre salva la libertà di opinione, forse va chiarito un equivoco di fondo. In clausura vivono soltanto quelle consacrate che fanno uno specifico voto e che scelgono ...

Leggi tutto