Archive for tag: abbraccio

Appello di suor Rita a papa Francesco: «Nei viaggi missionari scegli anche delle donne per il tuo seguito»

scritto da Rita Giaretta il 18/02/2016 in Papa Francesco, preghiera, tenerezza, appello, abbraccio, misericordia, donne, donna, rivoluzione, suor Rita | lascia un commento

Lascio la parola a suor Rita Giaretta, orsolina e anima di Casa Rut a Caserta: ha scritto una lettera aperta a papa Francesco che voglio rilanciare. Buona lettura!

appello suor Rita1«Caro Francesco, sono suor Rita Giaretta di Casa Rut, una suora Orsolina del Sacro Cuore di Maria da vent’anni in missione a Caserta dove, insieme alle mie consorelle, abbiamo dato vita a Casa Rut, una casa di accoglienza per donne, a volte minorenni, spesso incinte o con figli piccoli, per lo più vittime di quell’infamia che è “la tratta delle donne” e da circa 10 anni alla Cooperativa Sociale newHope - un laboratorio di sartoria etnica per la formazione e addestramento al lavoro - che, con nostra grande sorpresa e gioia, sta dando oggi lavoro e dignità a 7 socie lavoratrici, per lo più giovani mamme, di 5 nazionalità diverse. Davvero un miracolo!

Oggi (14 febbraio) mentre ...

Leggi tutto

Abbracci taroccati o autentici? No all'analfabetismo delle emozioni nelle comunità cristiane

scritto da Laura Badaracchi il 27/02/2015 in Chiesa, Comunità, Papa Francesco, povertà, crisi, poveri, movimenti ecclesiali, post, movimenti, mail, abbracci, abbraccio, relazioni, abbracciare, associazioni, gruppi, emozioni, analfabetismo, Commssione diocesana, contatto | lascia un commento

© Stefano Dal Pozzolo“Un abbraccio”. Al termine di post o di mail spesso si trova questo saluto finale, poco più di una postilla e poco meno di un intercalare. Virtualmente si possono abbracciare tutti, assoluti estranei o amici reali. Perché le parole scritte distrattamente su un sms o un tweet rischiano di svuotarsi e perdere il loro autentico significato, perdono carnalità e concretezza.

Quanto l’analfabetismo delle emozioni trova terreno di coltura nelle comunità cristiane (parrocchiali, religiose, presbiterali, di movimenti o associazioni)? È una domanda aperta, spalancata. Prima di ricevere la comunione, nella celebrazione della Messa, il sacerdote invita a scambiarsi “un segno di pace”, che anticamente era un abbraccio. Una consuetudine tornata in voga in alcuni movimenti e gruppi cattolici. Abbracciare implica un contatto fisico che si presume non formale con l’altra persona, uno sfiorarsi dei corpi. Modalità di saluto non formale, dunque. Si presuppone che sia così. Ma ci si ...

Leggi tutto